Loader

Etichettatura energetica

Refrigerazione trasparente




Migliorare l’efficienza energetica degli apparecchi elettrici significa contenere il progressivo aumento di domanda di energia elettrica. In questo senso il Regolamento Etichettatura Energetica 2019/2018 rappresenta non solo uno strumento di controllo, ma anche una nuova e preziosa occasione per i costruttori di affermare il proprio impegno alla trasparenza e all’ottimizzazione delle performance.

Assieme al Regolamento Ecodesign 2019/2024, l’Etichettatura Energetica relativa agli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta è entrata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 5 Dicembre 2019 con applicazione a partire dal 1° Marzo 2021.
 

|  COS’È

L’etichettatura energetica - Energy Labelling 2019/2018 nei documenti ufficiali - definisce le regole per la corretta comunicazione dell’efficienza energetica di tutti i mobili della refrigerazione commerciale (con alcune esclusioni). Tramite l’etichetta energetica, il mobile frigo viene classificato in base alla sua efficienza in classi da A a G fornendo, inoltre, altre informazioni relative al suo impatto ambientale.

 

|  GLI OBIETTIVI

Lo scopo è ridurre l’impatto ambientale in termini di consumi energetici favorendo e promuovendo la vendita di prodotti più efficienti e che consumano meno assicurando, in tal modo, l’evoluzione del mercato in linea con gli obiettivi di sostenibilità dell’Europa.

 

|  LE CLASSI A-G

Le classi di efficienza energetica si esprimono tramite l'Indice di Efficienza Energetica EEI (Energy Efficiency Index): tanto minore è il valore di EEI, tanto maggiore è l’efficienza energetica e basso il consumo. La classe A identifica la massima efficienza, la classe G la minore efficienza. 

>> Per i primi anni le classi A e B saranno praticamente vuote, rappresentando queste il valore ideale a cui mirare, ma ancora non disponibile nel mercato. Sarà poi la capacità di innovare di aziende come Arneg a puntare naturalmente verso apparecchi sempre migliori che, col tempo, riempiranno anche le prime due classi.

 

|  CHI HA L’OBBLIGO

PRODUTTORI

I produttori hanno l’obbligo di dotare tutti i prodotti immessi sul mercato di un’etichetta stampata conforme, per formato e contenuti, a quanto stabilito dalla legge. Devono inoltre rendere disponibile una scheda prodotto con i dati tecnici e, su richiesta delle autorità di controllo, fornire la documentazione tecnica completa, anch’essa conforme ai requisiti di legge.

DISTRIBUTORI

Nei negozi di esposizione e vendita, incluse le fiere, i distributori hanno l’obbligo di applicare su ciascun apparecchio l’etichetta messa a disposizione dai costruttori.

 

|  I DATI

Ogni etichetta include un QR code che rimanda alla scheda tecnica contenente tutte le informazioni di prodotto richieste dalle Autorità. Tali informazioni sono contenute in un unico Data Base Europeo, denominato EPREL, utile ad effettuare le verifiche di conformità da parte delle autorità di vigilanza.

Il cliente può accedere all'etichetta completa e alla scheda prodotto tramite il sito web di EPREL o richiedendo una copia stampata.